Gioia Albano

Ritorna alla lista

Aggiunto il 23 apr 2020

Pensieri (poesia?) ai tempi del coronavirus #3


Ce n'é per chi questo periodo rappresenta un'accelerazione di un processo già iniziato

Ce n'é per chi é un gran momento di scoperta e di rivelazione

Ce n'é che possono finalmente fuggire

Ce n'é che resistono con tutte le loro forze al cambiamento
Ce n'é che soffrono di claustrofobia

Ce n'é che in qualche momento hanno veramente bisogno di essere soli

Ce n'é che prevedono scenari catastrofici per il dopo

Ce n'é che hanno paura

Ce ne sono che si sforzano di restare nell'osservazione
Ce n'é che navigheranno a vista bene o male

Ce n'é che si rimboccheranno le maniche prima di aggiustarsi ai nuovi eventi

Ce n'é che si lamenteranno presi dal panico

Ce ne sono che hanno fretta di mettere la parola "fine" ma la dissolvenza esiste solo al cinema

Non sarà come prima e non sarà come adesso
Ce ne sono che abbracceranno il mondo sembre di più con il loro sguardo E stabiliranno relazioni e connessioni

Non penseranno a prima e dopo

Anche loro avranno momenti bui e di sconfortoIn qualche momento saranno bistrattati dai venti e dalla pioggia 

Ma poi come le ninfee, che affondano le loro radici nella terra fangosa ritroveranno il loro centro

Gioia

Per far parte dei miei contatti privati : clicca qui

5ea212b4084d2_thumbnail-img-20200423-003013-559.jpg

 

Realizzato da Artmajeur